Run mummy run!! Quando posso correre dopo il parto????

Run, mummy run…. Quando posso correre dopo il parto????


Così tante delle mie Mamme Postpartum si rivolgono a me perché desiderano tornare a correre per sentirsi se stesse, e come potremmo biasimarle!  Correre può essere infatti incredibilmente liberatorio.  Che bel modo di uscire di casa, respirare un po’ d’aria fresca, spendere un po’ di energia e svegliare quei muscoli dopo nove lunghi mesi di gravidanza. Non sentirsi se stessi e desiderare una buona corsa è comune per la maggior parte delle neo-mamme attive e state tranquille, ci arriverete! 

 

Un passo alla volta. Prima di tutto in questo momento è importante essere consapevoli di ciò che il tuo corpo ha sopportato in questo periodo e anche resistere all’impulso di tornare a correre dopo la gravidanza come se non fosse successo nulla… perché sono successe così tante cose negli ultimi mesi….  

Ci sono alcune cose che devi sapere quando torni a correre dopo il parto. Non pensare infatti che ricevere il via libera all’esercizio fisico dal tuo medico significhi che sei pronta a fare assolutamente tutto. Questa “luce verde” dovrebbe essere accompagnata da un enorme asterisco. Personalmente consiglio di aspettare almeno tre mesi prima di riprendere a fare jogging, ma è importante ricordare che puoi trovare tutto e il contrario di tutto online, quindi chiariamo alcune cose in modo che tu possa prendere la decisione migliore per te!


1.   Rafforza il tuo core e il pavimento pelvico prima di tornare a correre dopo aver avuto un bambino. 

I muscoli e i legamenti che tengono a posto i tuoi organi e il bacino si sono allungati e indeboliti durante la gravidanza e il parto. La corsa è un’attività ad alto impatto, quindi immaginate che ad ogni passo i vostri organi siano spinti in avanti contro la vostra linea mediana addominale allungata, e in basso verso i vostri muscoli del pavimento pelvico indeboliti. Ricordate che una delle funzioni del vostro pavimento pelvico è quella di essere un ammortizzatore, ma se è troppo debole per fare il suo lavoro, tutto viene spinto verso il basso nella vostra vagina. Riprendere a correre dopo il parto con un nucleo e un pavimento pelvico non funzionali è lo scenario perfetto per un prolasso degli organi pelvici (vescica e utero che cadono nella vagina – non è divertente!) Per tornare a correre dopo il parto in modo sicuro dovete dare al vostro corpo la migliore opportunità di costruire il vostro core dopo la gravidanza, gli esercizi del core e del pavimento pelvico sono essenziali. Senza un nucleo forte e stabile, potreste avere dolori alla schiena, dolori pelvici, incontinenza urinaria, disfunzioni del pavimento pelvico o anche prolasso degli organi pelvici. La tua pancia post gravidanza ha bisogno di amore! Un nucleo solido e un pavimento pelvico elastico sono essenziali per essere in grado di correre senza dolore e prevenire lesioni potenzialmente gravi. 

2. Prima un passo, poi un altro, poi una breve corsa e poi….   

Trattati come se ti fossi infortunata: se vi siete strappati i legamenti del ginocchio non iniziereste a correre subito dopo un intervento chirurgico, no?! Lo stesso concetto devi applicarlo al post partum. Prima devi concentrarti sul tuo pavimento pelvico e sulla rieducazione degli addominali con esercizi postnatali, poi progressivamente si parte… 
Un ottimo modo per iniziare è il power walking. Si tratta di una forma molto più delicata di esercizio cardiovascolare con cui iniziare dopo il parto, con molta meno gravità che preme sulle articolazioni e sugli organi. Sessione dopo sessione puoi aumentare la durata e l’intensità delle tue passeggiate per tornare progressivamente in pista. Poi, una volta che ti sentirai a tuo agio, potrai iniziare un programma di camminata-corsa. Per farlo, basta alternare un minuto di corsa con un minuto di camminata per 20-30 minuti totali. Resta in sintonia con il tuo corpo e se ti sembra troppo inizia con 2 minuti di camminata e un minuto di corsa. Quando ti sentirai pronto potrai passare a correre per due minuti e camminare per uno per 20-30 minuti in totale.



Non i chilometri, ma il tuo benessere! Non pensare ad un obiettivo di chilometraggio settimanale e tra una camminata-corsa e l’altra prenditi almeno un giorno di riposo. Correre tutti i giorni può infatti aggiungere più stress al pavimento pelvico e portare a lesioni. Il tuo pavimento pelvico ha bisogno di recuperare tra una corsa e l’altra. Ricordati: una sola goccia di urina è una goccia di troppo, quindi assicurati di non soffrire di incontinenza da stress e se questo succede fai qualche passo indietro e concentrati sulla tua postura quotidiana, sugli addominali e sulla rieducazione del pavimento pelvico. È importante seguire un programma specifico di recupero post parto dopo la gravidanza per riattivare il corpo, rieducare il pavimento pelvico e riconnettere la parete addominale.

Torna su